Albert Balasch, La caccia dell’uomo

Vincitrice dell’ottavo Premio di Poesia Gabriel Ferrater (2009), La caccia dell’uomo è una rilettura odierna in forma poetica del Re Lear di Shakespeare. Fedele alla struttura della tragedia classica, La caccia dell’uomo è la prima opera poetica catalana composta in distici di versi ottonari e decasillabi. La presente traduzione italiana mantiene intatto questo schema metrico, preservando allo stesso tempo l’unità formale e il contenuto.

Albert Balasch (Barcellona, 1971) ha pubblicato la nouvelle A fora (1999), tre libri in versi Que ha estat això (2002), Decaure (2003) e Les execucions (2006), e il cd Hans Laguna i Albert Balasch fan dissabte (2008).

Traduzione di Leonardo Mancini (Mimesis, Milano 2014)

La caccia dell'uomo